Home

Clicca per aprire il video del Promo Ozmo MACRO 2012

5 ottobre 2012.

Posto 24, carrozza 9. Italo per Venezia Santa Lucia. La mia fermata, Firenze. Si torna a casa.

Ozmo ha risposto a tutte le interviste, tranne alla mia. Mea culpa, e un bel po’ del tempo. Ho passato questi due giorni sul tetto del Macro. E lui pure.

Un posto fighissimo. Chiuso al pubblico. Bello quasi quanto il bagno del museo. Ma del resto il Macro è bello tutto. Uno dei più bei musei che abbia mai visto.

 

La città si sveglia tardi. Noi siamo già davanti alle saracinesche abbassate.

“Buongiorno!”. Ma loro ti guardano di sottecchi e storcono la bocca in una smorfia “Buonasera..”.

Come buonasera?

Si sentono urlare i gabbiani e ad un pelo dai palazzi volano gli aeroplani di Termini.

Guardavo Gionata che lavora appollaiato sulla gru, di fronte a questa parete immensa. Azzurra scatta con la cicca in bocca. Giacomo controlla la telecamera puntata notte e giorno sull’artista.

La giacca di cotone militare e il telefono senza vita nella borsa.

 

La sera dell’arrivo eravamo io, Azzurra e Ozmo al tavolino del pub all’angolo, a bere Nero d’Avola. Il proprietario appena sopravvissuto al processo per la separazione che faceva dentro e fuori dal locale. È contento come una pasqua di essere finalmente divorziato e ci racconta come vanno gli affari.

Non la smette di chiacchierare. Se ne va dentro, e poi di nuovo fuori una, due, tre volte. Predica su quanto le donne siano belle ma complicate. “Mejo la mia filippina. Pulisce e quando ha finito se ne va senza dir nulla!”. Mi fa ridere un sacco.

Ma non si fa tardi. Ozmo attacca tutte le mattine alle sette e mezza, e stacca dodici ore dopo.

 

“Mario, più indietro!”, urla giù. Il braccio della gru indietreggia e lui si mette gli occhiali da sole e guarda il levriero che doveva essere un pastore tedesco.

Gionata da lassù fischietta. La mia compagna di viaggio tira fuori le polaroid che ha fatto appena sveglia e le spargiamo tutte sul pavimento grigio antracite.

Poi mette la pellicola alla Zenit e ci prepariamo al giro turistico.

Deciso: andiamo a fare il trashissimo tour a Cinecittà.

 

Oggi. Undici e quattro minuti.

Stamani ho bevuto il cappuccino più buono della storia. Bar Tavola Calda in via Nizza, a cento metri dal museo. Una schiuma morbida e dolce roba da pazzi.

Seduta sulla panchina del binario 16 alla stazione Tiburtina. Aspetto l’Italo delle dodici e quaranta. Ho sbagliato, credevo che ce ne fosse stato uno delle undici e undici.

Stamattina Ozmo si è svegliato presto. Era nervoso da morire. Camminava su e giù in preda all’ansia e canticchiava.

 

Oggi alle sette dovrà essere tutto finito. L’inaugurazione non aspetta nemmeno il protagonista.

E la tensione sale quando l’entusiasta Bartolomeo Pietromarchi, ovvero il direttore del Museo, è stato nominato curatore del padiglione Italia della prossima Biennale a Venezia.

La sera prima quindi si mangia leggero? Certo: cinese. Però si prende l’acqua senza bollicine.

 

Guarda fuori dalla finestra il cielo “Guardate che bello! C’è la luna e una sola stella! Sarà propiziatorio…”. “Ma come sei fatalista…”. Silenzio. Se l’è presa.

Poi mette la giacca a vento, tira su il cappuccio e “Addio.”, “Addio”, faccio io.

Se ne va a finire il suo muro di venti metri. Stasera sarà la sua grande serata.

Tu invece prendi il tuo trolley grigio e la tua pinza verde e te ne torni da dove sei venuta.

 

 

Presto avrò tra le mie mani le bellissime foto di Azzurra Guerrini, la mia compagna di viaggio. Giusto il tempo di digitalizzare le polaroid e sviluppare i rullini.

Poi le schiafferò qui per la gioia di tutti.

Annunci

One thought on “Dal Macro con amore by Ozmo

  1. ahahha! domani se ce la faccio porto a sviluppare anche i rullini e per laprossima settimana più o meno avremo anche quelle (sempre che la zenit mi restituisca il rullino intatto!!)

    P.s. Compleanno bellissimo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...